Ultima modifica: 21/12/2016 or 21:50:15

Citologia Nasale

Lo studio della citologia nasale è un' indagine di secondo livello nella diagnosi della rinite perenne, da praticarsi in caso di discordanza tra storia clinica e prove allergiche. Ha una metodica di facile esecuzione e poco traumatica per il paziente: una quantità sufficiente di muco viene prelevato tramite un cucchiaino "curette" di plastica flessibile, strisciato su di un vetrino, colorato con la colorazione di Wright-Giemsa, di Hansel o di May Grunwald-Giemsa e letto al microscopio ottico. In un normale campione di citologia nasale sono presenti cellule dello strato superficiale mucoso: cellule epiteali con o senza ciglia e cellule calciformi, non compaiono invece cellule eosinofile e basofile. Nella rinite allergica in fase attiva è tipicamente presente una eosinofilia nasale , associata o meno ad un aumento delle cellule basofile.

Indietro