Ultima modifica: 21/12/2016 or 21:50:28

Presentazione del sito

Example frontpage image

Le malattie allergiche sono patologie infiammatorie croniche causate dall’esposizione a diversi agenti esterni (allergeni); sono state identificate diverse centinaia di allergeni che possono essere raggruppati in otto famiglie principali : acari, pollini, derivati epidermici di animali, veleni di imenotteri, muffe, allergeni alimentari, da contatto e allergeni chimici o farmacologici


Le manifestazioni cliniche più frequenti sono la rinite, l’asma, la dermatite atopica ed altre manifestazioni cutanee e, occasionalmente, lo shock anafilattico. Queste malattie hanno acquisito rilevanza crescente nel panorama epidemiologico internazionale; l’Organizzazione Mondiale della Sanità le colloca al quinto posto tra le patologie più diffuse nei paesi industrializzati.


La prevalenza dell’allergia è in costante aumento in tutto il mondo, si calcola che entro il 2020 potrebbe risultarne colpito un individuo su due; la causa principale di tale incremento è il modificarsi dell’ambiente e degli stili di vita, la crescente urbanizzazione, l’inquinamento, il tabagismo attivo e passivo e il cambiamento delle abitudini alimentari. Nonostante le conoscenze in campo immuno-allergologico e farmacologico abbiano visto negli ultimi anni un incredibile susseguirsi di scoperte e di novità che hanno contribuito a comprendere i meccanismi delle malattie allergiche e a definire nuovi protocolli terapeutici, non è corrisposto un reale miglioramento della qualità di vita dei pazienti in quanto non si è avuta, ancora, una adeguata divulgazione delle linee guida a livello non specialistico.