Ultima modifica: 21/12/2016 or 21:50:30

RINOMANOMETRIA E TEST DI PROVOCAZIONE NASALE

La rinomanometria permette lo studio della funzionalità respiratoria nasale grazie ad una valutazione quantitativa ed obiettiva della pervietà nasale. Tale indagine è resa possibile da apparecchiature computerizzate in grado di valutare i parametri della funzione respiratoria nasale (flussi e pressioni rinofaringee) visualizzandoli sul monitor del PC in tempo reale e memorizzandoli. La rinomanometria anteriore non richiede l'applicazione di sonde, può essere eseguita anche dai bambini, è indolore e di facile esecuzione. (inserire foto e filmato) Questo esame trova impiego in campo allergologico per la valutazione obiettiva del TPNs ( test di provocazione nasale specifico con allergene), e del Test di Decongestione nasale. Il Test di Decongestione nasale permette di valutare la reversibilità dell'ostruzione nasale misurando i parametri respiratori prima e dopo la somministrazione di uno spray decongestionante. Il TPNs è indicato nei casi di discrepanza tra i test allergologici e l'anamnesi, può essere impiegato nello studio degli effetti dei farmaci e per il monitoraggio della terapia con vaccini antiallergici specifici. Va eseguito da personale esperto, su pazienti asintomatici, registrando un rinomanometria basale e successivamente dopo l'inalazione di dosi crescenti dell'allergene. Il test è da considerarsi positivo quando si ha un aumento delle resistenze del 100%.



Indietro